UNA FORTEZZA SCOMPARSA. La piazzaforte di Pescara fra memoria e oblio



Autore: Maria Raffaela Pessolano
Pagine: 200
Formato: 21 x 28 cm
Confezione: legatura in brossura
Lingua: italiano
ISBN: 978-88-501-0106-1
La monografia approfondisce la lettura storico-critica, in tema urbanistico e architettonico, della città fortificata abruzzese lungo i tre secoli che ne vedono la costruzione nel quinto decennio del Cinquecento e il radicale smantellamento negli anni successivi all’unità d’Italia.
[…] la decisione di dedicare attenzione critica a un manufatto “assente”, insediato in un territorio mutato in molte delle sue caratteristiche secolari, trova motivazione nella notevole importanza rivestita dall’insediamento nel corso di tre secoli e nell’interesse storico, urbanistico e architettonico che le infrastrutture militari e gli edifici raggruppati nel corpo di piazza […] assumono non solo per la comprensione dell’odierna configurazione del centro urbano, ma anche per la migliore valutazione dei processi che in generale influenzavano decisioni e atteggiamento del governo centrale nei confronti delle strutture fortificate del Regno di Napoli in diversi momenti della loro storia.
Nel caso di Pescara, quindi, […] la lettura comparata di documentazione d’archivio spesso inedita e di un cospicuo gruppo di planimetrie della cinta bastionata […] consente la ricostruzione in alcuni periodi dettagliatissima, in altri più generale, della consistenza […] dell’antica stratificazione edilizia pescarese, e il controllo dell’influenza esercitata dalla città fortificata sulla città “nuova”.
L’Autrice

Offerta Speciale: Risparmi il 15%.

€ 27,00 € 22,95



   


Powered by Webzone.it